Un Blog dalla Seconda Guerra Mondiale

9 giugno 1944

Come sempre si lavora alla stessa fabbrica però non più alle macerie, l’hanno rimessa a posto e si lavoro come prima, però oggi mentre stiamo intenti a lavorare sentiamo le solite sirene, andiamo al ricovero che se ci cade un semplice spezzone sfonda tutto. Sono le 10:00. Incominciano a sparare, si sentono bombe cadere a poca distanza, si sente il rombo dei motori degli apparecchi, la contraerea, è un fuoco d’inferno. Siamo rannicchiati come cenci a raccomandarci a Dio che ci faccia salvi per farci ritornare alle nostre famiglie. Dopo circa un’ora e mezzo è finita, siamo salvi anche questa volta.

Non c’è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Aggiungi questo diario
ai tuoi Social Bookmarks.
Condividi!

This work is licensed under Creative Commons BY-NC-ND