Un Blog dalla Seconda Guerra Mondiale

Maggio 1945

  • 1 maggio 1945

    Stamattina mentre stiamo vestendoci sentiamo sparare, portano qualche ferito. Scendiamo in fretta usciamo sulla strada e vediamo gente che fugge da tutte le parti, ci sono uomini e donne con armi di ogni specie e bombe a mano. Di fronte alla caserma c’è una piccola brachetta con quattro/cinque tedeschi e tutt’intorno è chiuso con reticolati. […]

  • 2 maggio 1945

    Stamattina ci siamo alzati e siamo andati a Piazza Roma. La troviamo piena di soldati alleati, dei tedeschi non se ne sente neanche la puzza. I soldati alleati entrano nella città senza armi, è tutto quieto, entrano nei negozi e fanno compere di molti oggetti. Ci sono dei soldati neozelandesi che sembrano giganti anche noi […]

  • 3 maggio 1945

    Stamattina siamo andati a Piazza Roma per vedere se ci sono corriere che vanno a Mestre, visto che ci sono, torniamo alla caserma, prendiamo la poca roba che abbiamo e torniamo alla piazza. Prendiamo la corriera e andiamo a Mestre, qui non ci sono i mezzi, decidiamo di andare a piedi a Padova. Io, quello […]

  • 4 maggio 1945

    Ci mettiamo a camminare per Bologna, passa un carretto e ci mette sopra la poco roba che portiamo e noi camminiamo a piedi. Verso le 8:00 siamo a Bologna. Qui ci presentiamo a una caserma di soldati dove c’è molta gente in fila vicino all’entrata. Ci sono famiglie intere a centinaia, a migliaia che vogliono […]

  • 5 maggio 1945

    Stamattina siamo andati di nuovo alla caserma dove partono i camion, mentre mi sto mettendo in fila, vedo un carabiniere che mi pare di conoscere, ci vado vicino e gli domando: ma tu non sei quello che lavorava con Vincenzo Verrengia a Casale? Mi risponde di sì. Gli chiedo da quanto tempo manca da Casale, […]

  • 6 maggio 1945

    Stamattina siamo andati ancora a fare fila per prendere il nostro numero per partire, ma neanche oggi ce l’abbiamo fatta.

  • 7 maggio 1945

    Di nuovo in fila alla Caserma, stamattina controllo un po’ i numeri che hanno quelli che scorrono, guardo il mio numero e vedo che oggi ci entro anch’io nei partenti. Ma man, mano che la gente esce col biglietto di partenza, io non mi avvicino all’ingresso. Mi accorgo che c’è un imbroglio. Allora esco dalla […]

  • 8 maggio 1945

    Con i camion ci hanno portati a Rimini, le ferrovie fin qui sono tutti fuori uso. Qui prendiamo il treno – cavalli 8, uomini 40, ma siamo quasi il doppio, ma non m’importa sono contentissimo anche se ci fanno viaggiare nell’immondizia. Verso le 1:00 siamo a Roma, io e Pasquale Migliozzi. Appena scesi prendiamo un […]

Aggiungi questo diario
ai tuoi Social Bookmarks.
Condividi!

This work is licensed under Creative Commons BY-NC-ND