Un Blog dalla Seconda Guerra Mondiale

Settembre 1944

  • 2 settembre 1944

    Oggi mi sono incontrato per la prima volta con Alberto DeCristofaro, mi ha detto e fatto vedere la posta che riceve dalla moglie che dice che tutte le famiglie dei Casalesi in Germania stanno tutte bene e così spero, e spero che non sia lontano quel bel giorno in cui potrò abbracciare la mia cara […]

  • 10 settembre 1944

    É quasi un anno che disgraziatamente mi trovo in Germania, in questa terra maledetta Non posso avere il piacere di ricevere un rigo di scritto, una notizia dalla mia cara moglie. Spero a Iddio che mi faccia presto tornare dai miei cari e di farmeli trovare tutti sani a salvi, così riprenderò il dovere di […]

  • 11 settembre 1944

    Altro allarme.

  • 12 settembre 1944

    Altro allarme, è durato 2 ore e mezzo senza sparare. Alle 11:00 di notte mentre stavamo a dormire un’altro allarme dopo mezz’ora nel ricovero è finito. E quando vuol finire questa maledetta guerra?!

  • 13 settembre 1944

    Alle 11:30 è suonato l’allarme dopo un quarto d’ora è finito, ma verso le 2:00 dello stesso giorno squillano di nuovo le sirene, dopo mezz’ora pure quest’altro è finito, sono stati nelle vicinanze di Monaco.

  • 22 settembre 1944

    Mentre stavamo a mangiare è suonato l’allarme, siamo andati al ricovero, era l’una meno un quarto. Dopo 10 minuti ha incominciato un fuoco d’inferno che è durato circa un ora e mezzo, per grazia di Dio dove stavamo noi non ci è caduta nessuna bomba, ma a Monaco gli hanno fatto un altro bel servizio. […]

  • 23 settembre 1944

    Oggi è un anno! Un anno vissuto lontano dalla mia cara moglie e i miei cari figlioli. E oggi è un anno che ci rubarono i tedeschi strappandoci dalle nostre amate famiglie, lasciando i nostri cari in un mare di lacrime. Chissà quante lacrime avrà versato la mia povera Carmosina rimasta sola! Voglio sperare che […]

  • 26 settembre 1944

    È venuto l’inverno, piove sempre e fa freddo, la mattina dobbiamo alzarci alle 5:30 orario legale sono le 4:30, ci fanno staccare alle 6:30 già scuro. Sono proprio stufo all’impossibile, se non fosse per l’amor che ho per la mia cara moglie e figli non sopporterei tutto questo. È per loro che sopporto ogni cosa […]

Aggiungi questo diario
ai tuoi Social Bookmarks.
Condividi!

This work is licensed under Creative Commons BY-NC-ND